Fiamignano

Morosini, condanne confermate in Appello

La Corte d'Appello dell'Aquila, presieduta dal giudice Luigi Catelli, ha confermato le condanne emesse nell'ambito della sentenza di primo grado in relazione alla morte del calciatore del Livorno Piermario Morosini, 26 anni, avvenuta sul terreno di gioco dello Stadio Adriatico di Pescara il 14 aprile 2012 durante l'incontro di calcio Pescara-Livorno. Invariate dunque le condanne a un anno per il medico del 118 di Pescara Vito Molfese e a 8 mesi ciascuno per il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini e per il medico del Pescara Calcio Ernesto Sabatini. Il giudice ha escluso tra i responsabili civili la Asl di Pescara, in quanto l'ente non ha partecipato all'incidente probatorio. Confermata la responsabilità civile per il Pescara Calcio. Il legale di Molfese Alberto Lorenzi ha annunciato che presenterà ricorso in Cassazione. "Bisogna riflettere e leggere le motivazioni. Attendiamo di vedere se la sentenza d'appello potrà darci quelle risposte che in primo grado non ci sono state date".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie